Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 

Il bosco chiama

Abitare in mezzo alla natura

Sentitevi a casa nell’atmosfera dei nostri appartamenti a Valles oppure sulla tradizionale Malga Fane. Avvolti in una quiete totale avete tempo per concentrarvi sulle cose essenziali: fate il pieno di nuove energie con momenti di benessere privato e percepite tutta la libertà delle montagne. Non vediamo l’ora del vostro arrivo!

Il nostro numero di contatto: 388 77 07 444
 

Una storia di Natale dalle montagne di Valles

Cos'è per te il "Natale perfetto"? Il paesaggio innevato, l'albero di Natale splendidamente decorato, la famiglia che si unisce felicemente per gustare un banchetto indimenticabile e sontuoso? 

Gli animali nella nostra storia hanno qualche idea al riguardo...

C'era una volta, tra le montagne innevate di Valles, una grande famiglia di animali che abitava nella fattoria del Valsegg. 
La famiglia ha sempre vissuto felicemente ai margini della foresta. 

La vigilia di Natale si stava avvicinando e gli animali della fattoria discutevano con gli abitanti della foresta su quale fosse il vero significato del Natale. "È chiaro", disse la volpe, “l'oca arrosto! Cosa sarebbe il Natale senza l'oca arrosto?” La pecora la contraddisse rapidamente: “Deve nevicare, taaaaaaaaaaaanta neve! Il Natale è Natale solo se è bianco!”

Il pony, dall'altra parte, rispose: “È l'albero di Natale! Non esiste un vero Natale senza un albero di Natale.” “Ma con molte candele!” disse il coniglio, “Deve essere luminoso e accogliente. L'atmosfera natalizia è la cosa più importante!”

“E un vestito nuovo? Se non sono carina, il Natale non è niente!” ridacchiò la gallina. Continuò la gazza impertinente: “Sì, e gioielli, tanti gioielli! Un anello pieno di diamanti, un braccialetto, una spilla e una collana ... allora si che è davvero Natale!”

“E il pane di Natale? E i biscotti?” Grugnì il maiale panciuto. “Ecco di cosa si tratta! E le altre prelibatezze. Senza tutto questo, posso tranquillamente fare a meno del Natale!” L'orso, a quel punto borbottò: “Quante sciocchezze! Dormire, dormire e ancora dormire. Questo è il vero significato. Natale significa dormire beatamente!” “Anche mangiare e bere!” replicò il bue “Mangiare, bere e rilassarsi!”

All'improvviso il bue si lamentò : “Ahi!” L'asino gli aveva dato un forte calcio con lo zoccolo: “Tu bue, non pensi per niente al bambino?” Il bue abbassò la testa per la vergogna e disse: “Il bambino, sì il bambino, quello è il vero significato del Natale.”
Dopo un po', il bue chiese all'asino: "Secondo te lo sanno anche gli uomini?"
19.12.2019Valsegg
 
 

Novità Valsegg

Sempre aggiornati

*Prego compilare tutti i campi obbligatori